Sul TPL solo USB propone e il Comune accoglie

mentre gli altri sindacati aziendali non risultano inclusi nella lista dei richiedenti

Trieste -

A seguito degli incontri svolti da USB con i rappresentanti dell'Amministrazione comunale di Trieste in merito alle modifiche di miglioramento della bozza del Nuovo Piano del Traffico cittadino, il Comune di Trieste ha confermato ufficialmente sul proprio sito WEB l'accoglimento di una gran  parte delle  richieste, presentate nei mesi scorsi dal Sindacato di base.

I Coordinatori territoriali e aziendali di USB riconfermano un vivo compiacimento per le decisioni che sono state assunte e condivise dalla Giunta comunale, ed auspicano che l'iter di approvazione definitivo da parte del Consiglio Comunale possa confermare - nei prossimi mesi - le scelte già approvate dalla Giunta, che - per quanto concerne il trasporto pubblico - già ora prevedono:

 

  • l'installazione dipaletti edissuasori alla sosta selvaggia ed anche l'istituzione di stalli per motocicli al posto di parcheggi auto il tutto al fine di agevolare il passaggio degli autobus;
  • l'installazione di paletti e catenelle nei tratti dove risulta ridotta e critica la distanza tra pedoni e bus in transito;
  • lo spostamento degli impianti semaforici e dei passaggi pedonali più pericolosi;
  • lo spostamento di alcune fermate oltre agli incroci;
  • l'utilizzo in maniera più massiccia degli Agenti della Polizia Locale, in funzione dissuasiva e repressiva  della sosta selvaggia alle fermate e sui percorsi dei mezzi pubblici (soprattutto su quelli denominati "assi a tolleranza zero");
  • il divieto di utilizzo da parte dei ciclisti delle corsie preferenziali;
  • l'adeguamento dello spazio necessario per le fermate dei mezzi da 18 metri;
  • la realizzazione di rotatorie su incroci potenzialmente pericolosi (Flavia/Caboto/Rosandra, Campi Elisi/GVT, ecc.);
  • l'installazione dei semafori con i contasecondi (legge n. 120/2010, art.60) negli incroci particolarmente pericolosi;
  • l'istituzione di un divieto di sosta lungo via di Prosecco (direzione villa Carsia), di un senso unico in Campo Romano e l'installazione di un semaforo lampeggiante e limite velocità da via Papaveri e Campo Romano;

USB esprime un ringraziamento agli Amministratori comunali che hanno ascoltato ed accolto le richieste dei lavoratori di Trieste Trasporti, attivandosi con degli interventi utili al miglioramento complessivo della sicurezza del trasporto pubblico.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni