Incontro con l'Assessore all'urbanistica e mobilità dott. Fabio Gon

PER GARANTIRE UNA MAGGIORE SICUREZZA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO - URBANO ED EXTRAURBANO - NEL MANDAMENTO MONFALCONESE, si è svolto nel corso della mattinata, l’incontro tra i Coordinatori USB e l’Amministrazione Comunale di Monfalcone

Gorizia -

I Coordinatori territoriali e aziendali presenti alla riunione – F. Zotti e W. Puglia - hanno espresso viva preoccupazione per la condizione di scarsa sicurezza relativa alla circolazione dei mezzi pubblici nel Comune di Monfalcone. In particolar modo sono stati evidenziati i rischi connessi alla:

  • Circolazione delle biciclette – anche contromano – sulla corsia preferenziale di v. Rosselli;
  • Collocazione fuori norma delle pensiline e dei pali che si trovano all’interno delle aree di fermata, troppo a ridosso del cordolo del marciapiede;
  • Sosta selvaggia in zona divieto, dei veicoli privati come nei pressi della scuola di v.le Cosulich;
  • Sporgenza degli alberi di v. Rosselli;
  • Collocazione inidonea dei dossi dissuasori della velocità;
  • Spostamento degli attraversamenti pedonali in coda e non in testa alle fermate;
  • Transito e sosta abusiva dei veicoli privati sulla corsia riservata di p.za Unità.

 

 

I Rappresentanti sindacali di USB, hanno inoltre sollecitato l’Assessore affinché l’Amministrazione comunale si attivi nei confronti di A.P.T. in modo da ottenere l’impiego degli Ausiliari al traffico di A.P.T. in funzione preventiva e repressiva della sosta selvaggia.   

Tale personale potrebbe infatti contribuire al conseguimento di una maggiore sicurezza del servizio ed una maggiore tranquillità del personale di guida, che ne potrebbe trarre grande giovamento dal punto di vista fisico e psicologico.

L’Assessore F. Gon, dopo aver preso buona nota di quanto espresso dai Rappresentanti dei lavoratori, si è impegnato ad informare l’Amministrazione comunale di quanto è stato rappresento da U.S.B. ed ha confermato che il Comune è intenzionato ad esercitare una maggiore vigilanza sulle aree che presentano maggiori rischi per il servizio pubblico.

Un nuovo incontro è stato fissato al termine delle opportune verifiche che verranno attivate con gli uffici tecnici competenti.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni