Organizzazione del lavoro: ulteriore contrarietà motivata da USB

USB durante l'incontro, a posteriori, del 16 ottobre 2015

Trieste -

Il 16 ottobre si è svolto – a posteriori – l’incontro “concesso” dall’università di Trieste sulla <organizzazione> varata il 31 luglio ’15.

USB ha manifestato, ancora una volta, la propria motivata contrarietà ed ha sviluppato un ragionamento articolato sui punti che seguono:

1) Il cambio di area professionale che ha colpito alcuni dipendenti;

2) La continuazione delle esternalizzazioni, pur in presenza di professionalità interne;

3) La questione della mobilità interna;

4) L’assenza di una adeguata formazione;

5) La questione della programmazione di ateneo.

Emblematico è il caso dell’ufficio stampa di ateneo: prima trasferiscono, dalla sera alla mattina, due poligrafici. Poi – siccome il lavoro da fare c’è – appaltano a ditte esterne…

Più in generale, si tratta di una questione di rispetto della parte onesta e corretta del personale universitario, il cui ruolo andrebbe adeguatamente tutelato da quanti hanno la direzione dell’ateneo.

In allegato troverete il testo completo (“quasi” un resoconto stenografico) dell’intervento reso in corso di seduta dalla delegazione USB presente all’incontro e regolarmente protocollato. Riprodurre quanto detto a voce, volta per volta, costa parecchia fatica. Tuttavia, è utile a futura memoria.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni