Anche il FVG al No Monti Day

ANCHE I LAVORATORI - PUBBLICI E PRIVATI - DEL FRIULI VENEZIA GIULIA HANNO PARTECIPATO, ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE "NO MONTY DAY" CHE SI È SVOLTA A ROMA SABATO 27 OTTOBRE.

Roma -

"Nonostante le fosche previsioni, meteorologiche e di quanti preannunciavano, o forse auspicavano, degli scontri feroci; 150.000 persone reali, in carne ed ossa, hanno espresso a Roma il loro forte dissenso alle politiche antipopolari, freddamente elaborate nelle stanze di palazzo Chigi e della BCE", questo il commento di Vincenzo CESARANO, dell'esecutivo regionale USB al grande corteo - No Monti Day - che sabato pomeriggio ha sfilato per le vie della capitale, con una nutrita rappresentanza dei lavoratori giunti dal Friuli Venezia Giulia.



"USB ha contribuito in modo decisivo a questa bellissima piazza - sottolinea CESARANO - con la presenza di migliaia e migliaia di lavoratori, provenienti da tutta Italia, dall'Ilva di Taranto ai Vigili del Fuoco, dai lavoratori del commercio e della Fiat, agli esodati, ai precari della scuola, agli operatori della sanità e dei servizi pubblici. Riteniamo che questa giornata sia una tappa importante da cui ripartire con forza per rimettere in moto quel conflitto sociale e sindacale necessario a fare da argine alle politiche del Governo e riconquistare quanto è stato rubato ai lavoratori".

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni