Trieste: continua la petizione USB in favore di una rinnovata edilizia abitativa pubblica

Articolo pubblicato dal quotidiano "Il Piccolo" del 1° dicembre '17

Trieste -

In allegato, è disponibile l’articolo pubblicato dal quotidiano “Il Piccolo” del 1° dicembre 2017 in merito alla raccolta di firme organizzata da USB a favore di una radicale svolta nella politica abitativa pubblica della Regione Friuli Venezia Giulia e per l’annullamento degli aumenti dei canoni ATER.

Nello specifico, con la petizione in argomento il sindacato di base si propone di:

 

 di annullare immediatamente gli aumenti dei canoni ATER;

 di rivedere la normativa riguardante la determinazione dei canoni ATER come prevista nel Decreto del Presidente della Regione 26 ottobre 2016, n. 0208/Pres., individuando procedure e strumenti che siano in grado di riportare l’effettiva situazione economica e sociale di singoli e famiglie assegnatari;

 Di avviare una politica di recupero degli alloggi sociali esistenti e non utilizzati, nonché di nuova edificazione di alloggi sociali.

 

La raccolta firme, al momento, può essere effettuata direttamente nella sede territoriale di Trieste dell’Unione Sindacale di Base, via San Lazzaro n. 9 (II piano), tel. 040/771446, da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 oppure, in altri orari, previa telefonata al cell. 3489527800.

 

 

 

 

per USB Friuli Venezia Giulia
Alessandro Volk