Comune di Trieste: la questione dei precari area educativa portata all'attenzione della Regione Friuli Venezia Giulia

Trieste -

PRECARIE/I SERVIZI EDUCATIVI COMUNALI:

AVANTI CON LA PROROGA DELLE GRADUATORIE E LE STABILIZZAZIONI!

 

Martedì 2 maggio, si è svolta l’audizione in Consiglio regionale chiesta da USB sul tema della proroga delle graduatorie supplenti dei servizi educativi del Comune di Trieste.

All’incontro hanno partecipato, assieme ai rappresentanti USB, una delegazione di lavoratrici precarie dei servizi educativi. Per la parte politica, erano presenti i capigruppo in Consiglio e l’assessore Torrenti, in qualità di rappresentante della Giunta regionale.

Nel corso dell’audizione abbiamo argomentato la nostra richiesta di proroga delle graduatorie in scadenza di almeno un anno dai relativi termini di vigenza, provvedimento indispensabile a garantire, assieme alla continuità lavorativa delle/i supplenti, la continuità stessa dei servizi e, nel contempo, atto funzionale all’avvio di un piano di stabilizzazioni del precariato storico.

La norma regionale del 6 aprile u.s. che dispone la proroga al 31/12/2017 del termine di vigenza delle graduatorie si configura infatti come un intervento di carattere generale che risulta essere inadeguato allo scopo. Occorre una proroga che sia in grado coprire almeno l’intera durata dell’anno educativo-scolastico. C’è, quindi, bisogno di un intervento normativo ad hoc in tempi rapidi, in considerazione della specificità delle graduatorie dei servizi educativi. Già in passato tali graduatorie sono state prorogate sulla base di interventi normativi regionali dedicati. A nostro avviso vi sono, anche oggi, tutti gli elementi utili ad individuare una positiva soluzione tecnica .

I capigruppo e il rappresentante della Giunta regionale hanno manifestato la propria disponibilità ad accogliere la nostra richiesta, impegnandosi, qualora gli approfondimenti sulla fattibilità tecnica diano esito positivo, a sostenere un emendamento ad hoc alla prima occasione utile ovvero all’interno di una norma sul Comparto Unico che approderà all’esame del Consiglio regionale il prossimo 18 maggio.

Da parte nostra, registriamo con favore la risposta positiva espressa dalla parte politica e vigileremo affinché tale impegno si concretizzi in un’adeguata soluzione tecnica, che può e deve essere definita.

La proroga delle graduatorie è però soltanto la necessaria premessa per arrivare ad un piano di stabilizzazioni per la cui realizzazione siamo pronti a mobilitarci al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori precari.

 

A seguire il link del quotidiano "Il Piccolo" che rende conto dell'audizione: ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2017/05/03/news/patto-bipartisan-salva-precari-1.15285575

per USB Pubblico Impiego - comune di Trieste
Maria Pellizzari